climatizzazione

L’impianto di riscaldamento e raffrescamento autonomo si compone di unità pompa di calore elettrica tipo Multisplit inverter ad espansione diretta, con macchina motocondensante installata in esterno modello 5MXS90E Daikin o di altra marca di primaria importanza, e n.5 unità interne a split pensili a parete della serie K della Daikin o similari, di cui n.2 taglia 35 e n.3 taglia 15, dimensionati per erogare la potenza prevista dagli elaborati energetici redatti secondo Normativa Energetica vigente in tema di contenimento consumi energetici. L’efficienza energetica stagionale dichiarata per il sistema individuato è classe A+ in riscaldamento ed A++ in raffrescamento, valutato secondo la Normativa Europea EN14825.
L’elevato rendimento del sistema di produzione ad espansione diretta a pompa di calore, in abbinamento con l’impianto fotovoltaico, permette di contenere i costi di riscaldamento, ed in maniera ancora più evidente quelli di raffrescamento visto che la produzione fotovoltaica è preminente nel periodo estivo. Un funzionamento estivo diurno ottimizzato, al minimo della potenza, permette di mantenere il tasso di umidità contenuto e le strutture edilizie fresche, con un assorbimento elettrico dalla rete marginale od addirittura nullo, a favore del confort abitativo.  La motocondensante esterna è corredata di cavo scaldante autoregolante con funzione antighiaccio di emergenza, tipo Proheat Serie STW con sonda di temperatura o simile, installato in aderenza alla batteria di raffreddamento della macchina e comandato da interruttore dedicato.